#lavoratore

Lavoratore reintegrato se la sanzione disciplinare è intimata oltre il termine

lavoratore reintegrato se sanzione oltre termine

Il mancato rispetto del termine fissato dalla contrattazione collettiva per l’irrogazione delle sanzioni disciplinari comporta l’ammissione da parte del datore di lavoro dell’insussistenza della condotta contestata e la conseguente applicazione della tutela reintegratoria limitata di cui al comma 4 dell’art. 18 della L. 300/70 in caso di licenziamento. Tale principio è stato chiarito dalla Corte … Leggi tutto

Legittimo il licenziamento per il lavoratore che rifiuta il trasferimento

licenziamento lavoratore rifiuta trasferimento

Il potere di trasferire il dipendente è una facoltà del datore di lavoro, che può essere esercitata solo in presenza di comprovate ragioni tecniche, organizzative o produttive. Il datore di lavoro può disporre il trasferimento del dipendente per esigenze di natura tecnica e organizzativa (quali ad esempio la riorganizzazione aziendale o l’apertura di una nuova sede) o produttiva. … Leggi tutto

Illegittimo il licenziamento per il lavoratore divenuto parzialmente inabile

lavoratore inabile

Con ordinanza del 13 novembre 2023, n. 31471, la Sezione lavoro della Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi sul tema del licenziamento per inidoneità fisica del lavoratore divenuto disabile nel corso del rapporto di lavoro e ha confermato che in tema di licenziamento per inidoneità fisica sopravvenuta del lavoratore, derivante da una condizione di handicap, … Leggi tutto

Falsa denuncia nei confronti del datore: è previsto il licenziamento per il lavoratore

falsa denuncia datore

La Corte di Cassazione, con la recente ordinanza n. 30866 del 06.11.2023, ha affermato che è legittimo il licenziamento del lavoratore che presenti una denuncia penale nei confronti del datore di lavoro, consapevole dell’infondatezza. Infatti, in caso di strumentalizzazione della denuncia nei confronti del datore si andrebbe ad integrare un illecito disciplinare, non soltanto per … Leggi tutto

Rapporti tra sentenza penale di assoluzione e licenziamento irrogato per gli stessi fatti

sentenza penale assoluzione

La Corte di Cassazione, con la recente ordinanza n. 26042 del 07.09.2023, ha affermato che il giudice civile – ai fini del giudizio circa la legittimità o meno del licenziamento – può adoperare anche prove cosiddette atipiche, tra le quali rientra la sentenza penale di assoluzione per non aver commesso il fatto contestato al dipendente. … Leggi tutto

Indennità per ferie non godute se il lavoratore non è invitato per tempo a fruirne

Foto per articolo 13.07.23 scaled

Con l’ordinanza n. 17643 del 20.06.2023, la Cassazione ha affermato il principio secondo il quale “La prescrizione del diritto del lavoratore all’indennità sostitutiva delle ferie e dei riposi settimanali non goduti decorre dalla cessazione del rapporto di lavoro, salvo che il datore di lavoro non dimostri che il diritto alle ferie ed ai riposi settimanali … Leggi tutto

Illegittima la rilevazione biometrica di presenza del lavoratore in mancanza di specifico consenso

pexels susanne plank 13657523 scaled

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con Sentenza del 19 maggio 2023, n. 13873, ha dichiarato l’illegittimità del trattamento dei dati personali dei dipendenti eseguito tramite strumenti di rilevazione biometrica aventi lo scopo di controllare la presenza effettiva in servizio. Nel caso di specie, il Tribunale di Napoli accoglieva la domanda che un lavoratore aveva … Leggi tutto

Appalti, il committente è tenuto a versare i contributi fino alla loro prescrizione

pexels anna shvets 5257306 scaled

In caso di stipulazione di un contratto di appalto, l’imprenditore committente è obbligato, in solido con l’appaltatore e gli eventuali subappaltatori, a corrispondere le retribuzioni ai lavoratori impegnati durante l’esecuzione del contratto e a versare i relativi contributi previdenziali e assistenziali. Ciò è quanto affermato all’art. 29, comma 2, D.Lgs. 276/2003, norma nella quale si … Leggi tutto

I lavoratori autonomi non posso essere discriminati sulla base dell’orientamento sessuale

pexels canva studio 3194518 scaled

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha la funzione, tra le altre, di garantire l’uniformità dell’interpretazione del diritto comunitario: a tal fine, i giudici nazionali, qualora incappino in norme comunitarie non limpide nel loro significato, hanno facoltà o obbligo, a seconda che le loro decisioni siano appellabili o meno, di rinviare la questione alla Corte … Leggi tutto

L’inerzia del lavoratore posto illegittimamente in Cassa Integrazione

pexels cottonbro studio 4069291 scaled

La Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, disciplinata dal D.Lgs. n. 148/2015, è un ammortizzatore sociale erogato dall’INPS in presenza di situazioni di riorganizzazione aziendale, crisi aziendale e contratto di solidarietà. Essa fa sì che, pur al cospetto di contesti di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa, ai lavoratori sia garantita un’integrazione salariale per un importo pari all’80% … Leggi tutto